La metamorfosi della farfalla cavolaia

Su alcune foglie dei cavoli del nostro orto abbiamo scoperto mucchietti di piccolissime uova gialline.
Abbiamo staccato le foglie dalla pianta e le abbiamo portate in classe dentro un terrario di vetro.

Dopo circa 10 giorni sono nati dei piccolissimi bruchi scuri che hanno iniziato a cibarsi delle foglie di cavolo. Tutti i giorni portavamo foglie fresche ai voraci bruchi.




Dopo due settimane erano diventati molto grossi e alcuni si sono arrampicati sulle pareti del terrario, hanno tessuto una bava filamentosa e poi si sono chiusi in un involucro: la crisalide.
Dopo altri 10 goirni sono uscite dall'involucro le farfalle bianche e delicate.