Obiettivi

-sensibilizzare gli studenti sul tema proposto dalla Fao: “Conseguire la sicurezza alimentare in tempo di crisi economica” (scuola media)
-conoscenza dei prodotti locali e del loro utilizzo, anche creativo in relazione ed in stretto legame con le tradizioni alimentari del territorio romagnolo (piadina romagnola, il ricettario di Caterina Sforza, la scienza in cucina di Pellegrino Artusi)
-manipolazione ed esplorazione di alimenti, alla scoperta di odori, colori, sapori (laboratorio di cartapesta: in relazione all’uscita didattica a Viaregggio)
-conoscenza degli alimenti e delle loro proprietà, in particolare la filiera del latte. Il latte come primo alimento della vita: segui il filo…del latte (visita alla Centrale del latte di Granarolo Emilia)
-creare un rapporto positivo con il cibo
-conoscere il valore economico dei cibi in relazione alla spesa, educando gli studenti a fare acquisti ragionati e consapevoli che tengano conto anche della stagionalità degli alimenti, promuovendo al contempo i prodotti di qualità del territorio ed i prodotti tipici
-promuovere la conoscenza dei diversi canali distributivi per sviluppare conoscenze sufficienti a valutare il costo degli alimenti sia rispetto all’ambiente sia rispetto alla sicurezza alimentare. A km 0 , i consumi dietro l’angolo
- “ Occhio all’ etichetta” : saperle leggere, conoscere e valutare
Prodotti
Raccolta dati – grafici ed allestimento di un particolare laboratorio
Cartelloni e semplici strumenti realizzati con materiali didattici elaborati dagli studenti
Materiale realizzato in attività di laboratorio dagli allievi.

Materiali:
SI UTILIZZERANNO: STRUMENTI DI LABORATORIO – MATERIALE DI RECUPERO –MACCHINA FOTOGRAFICA – MATERIALE DI FACILE CONSUMO – FOTOCOPIATORE
Si utilizzerà il materiale didattico proposto da vari enti

Tempi: progettazione: settembre/dicembre 2009
sulle classi: da novembre 2009 a giugno 2010

indietro
avanti