PROGETTO SCIENTIFICO 2011-2012

"ENERGIA 10 …… RIFIUTI 0"

Responsabile del Progetto LUGATTI MARINA

Equipe di Progetto :
Insegnanti di matematica dell’Istituto Comprensivo I media e V primaria, terzo anno sc. infanzia e I primaria.

Breve descrizione attività previste e soggetti coinvolti

Il progetto si apre partendo dalla consapevolezza che una corretta educazione ambientale ed alla sostenibilità adeguato all’età dei bambini, è alla base di comportamenti corretti e stimola nei ragazzi la consapevolezza dell’azione individuale per la salvaguardia dell’ambiente che è patrimonio universale.
Affronteremo gli argomenti a vasto raggio dal risparmio energetico al miglior utilizzo delle risorse, uso di risorse alternative, al risparmio energetico, alla riduzione degli sprechi conducendo alla considerazione di usare al massimo le energie in gioco. Affronteremo anche la filiera dei rifiuti , la raccolta differenziata , il riciclaggio di rifiuti e materiali, il riutilizzo , il riuso di oggetti, la riparazione di oggetti con lo scopo di educare all’obiettivo di “azzerare”la produzione dei rifiuti.Per conoscere e sapersi destreggiare nei consumi occorre inquadrare nel loro contesto, territoriale, storico e culturale i prodotti e in ogni settore valutare i prodotti locali a minor impatto ambientale e con minor costo energetico in termini di materie prime e rifiuti. Una efficace strategia di informazione/formazione su una spesa consapevole che tenga conto anche dei costi deve prendere in considerazione tutti gli aspetti che determinano l’iter (filiera) di un prodotto e delle conseguenti filiere dei rifiuti derivati da quell’acquisto.

Il progetto scientifico 2012, è stato realizzato con l'intervento di esperti esterni di Hera e La Palestra della Scienza di Faenza.

Attività previste:
Laboratori di attività sperimentale sulle classi partecipanti. Realizzazione di prodotti in un laboratorio da esporre in una mostra (settimana scientifica). Visite guidate sul territorio.
Tutte le attività sono progettate per far sì che l’alunno sia il primo interprete della esperienza e ponga in essere efficaci strategie conoscitive e di competenza nel lavoro.

Soggetti coinvolti:

alunni della scuola dell’Infanzia e alunni di scuola Primaria della classe prima

ragazzi delle classi V e delle classi I di scuola secondaria di primo grado.

Obiettivi
-sensibilizzare gli studenti sul tema proposto
-conoscenza delle fonti energetiche principali (nello sviluppo economico e odierno) e utilizzo con attenzione alle relative filiere distributive ed il loro impatto sull’ambiente.
-manipolazione ed esplorazione di materiali od oggetti considerati di scarto , alla scoperta di come poterli utilizzare per realizzare qualche altro oggetto o materiale utile o artistico (laboratorio della carta riciclata, il com post, laboratori Hera sull’energia e sui rifiuti)
-conoscenza di materiali e delle loro proprietà, in particolare la filiera dei materiali organici, dei materiali inerti e del massimo sfruttamento delle centrali di produzione energetica (Visita alla discarica di Cava Crocetta ed alla Centrale di cogenerazione di Imola)
-creare un rapporto attivo e costruttivo con il problema ambientale (raccolta differenziata)
-conoscere il valore economico delle risorse energetiche e riconoscere gli sprechi, educando gli studenti a preferire acquisti e comportamenti ragionati e consapevoli che tengano conto anche del loro peso sull’ambiente.( Acquisti ragionati per il peso degli imballaggi e della provenienza, preferenza del prodotto locale)
-promuovere la conoscenza dei diversi canali distributivi per sviluppare conoscenze sufficienti a valutarle filiere dei prodotti
- “ Occhio all’ etichetta” :saperle leggere, conoscere e valutare e “ Occhio allo spreco”.